In primo piano

UNA FIRMA CHE VALE PER TRE - PROVINCIA DI TREVISO, COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO E AZIENDA ALTO TREVIGIANO SERVIZI INSIEME

Il 22 maggio scorso è stato sottoscritto l’Accordo di Programma tra la Provincia di Treviso, il Comune di Castelfranco Veneto…

Leggi tutto..

LA RETE FOGNARIA IN VIA ISONZO A TREVISO

Il Presidente e l’Amministratore Delegato di ATS rimangono sbalorditi di fronte alle dichiarazioni del prof. Paolo Pavan che ha voluto…

Leggi tutto..

CHIUSURA SPORTELLO DI TREVISO, VENERDÌ 12 MAGGIO 2017

Alto Trevigiano Servizi Srl informa i clienti che in data 12 Maggio 2017 lo sportello di Treviso rimarrà chiuso vista…

Leggi tutto..

90ª ADUNATA NAZIONALE ALPINI L’ADUNATA DEL PIAVE ALLACCIAMENTI ALLA RETE ACQUEDOTTO

Si informa che Alto Trevigiano Servizi, a seguito degli accordi con il Comitato Organizzatore dell’Adunata del Piave che si terrà…

Leggi tutto..

SERVIZI INTEGRATI E INNOVAZIONE, LE UTILITIES DI MARCA FANNO SQUADRA PER PROGETTARE IL FUTURO DEL TERRITORIO

Il 6 aprile 2017 è stato siglato un protocollo di intesa fra le utilities trevigiane: Alto Trevigiano Servizi, Ascotrade, Contarina,…

Leggi tutto..

CONCORSO FOTOGRAFICO A PREMI SUL TEMA “ACQUA PROTAGONISTA”

Questo è il tema prescelto dai soci di Viveracqua e quindi anche da Alto Trevigiano Servizi per questa prima edizione…

Leggi tutto..

SITUAZIONE IDRICA NEL TERRITORIO DI ATS

A seguito delle manovre fatte in questi giorni la situazione idrica di approvvigionamento nel territorio gestito da ATS si è…

Leggi tutto..

SITUAZIONE EMERGENZA IDRICA A SEGUITO DI CARENZA D’ACQUA

In considerazione del perdurare del grave stato di siccità e della riduzione della fornitura d’acqua da parte del territorio bellunese…

Leggi tutto..

ALTIVOLE: SOSPENSIONE EROGAZIONE ACQUA

Alto Trevigiano Servizi informa i cittadini che a seguito dei lavori di manutenzione straordinaria al nodo idraulico di adduzione del…

Leggi tutto..

 

 

Area soci

Rimborsi tariffa di depurazione

La sentenza n° 335 del 10/10/2008 della Corte Costituzionale ha dichiarato L'illegittimità Costituzionale dell'art. 155 comma 1 primo periodo del D.Lgs. 152/2006, nella parte in cui prevede che la quota di tariffa relativa al servizio di depurazione è dovuta dagli utenti anche nel caso in cui manchino impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi.

La L.13/2009 e il successivo decreto del Min. Ambiente 30.9.2009 hanno disciplinato le modalità di rimborso, che sono state recepite dall'Autorità di Ambito, la quale con deliberazione del CdA n.43 del 22/10/2010 ha emanato le Linee Guida per il rimborso della tariffa di depurazione, e con deliberazione del CdA ha approvato gli elenchi degli utenti aventi diritto al rimborso della tariffa di depurazione in forza della sentenza della C.C. n. 335/2008.

Accedendo al "CALCOLO DEI RIMBORSI", se l'utenza ha diritto al rimborso, si possono scaricare:

  • le "linee guida in merito alla restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta" nella loro versione integrale;
  • Modulo per rimborso utenti dei Comuni interessati;
  • Istruzioni per rimborso;
  • Dichiarazione sostitutiva_delega per rimborsi da parte di eredi.

Di seguito, inserendo il relativo codice indicato in fattura (verificare sia con il codice che l'utenza aveva con il Comune, che con quello assegnato da A.T.S.)., verrà visualizzato il diritto o meno al rimborso.
Se l’utenza ha diritto al rimborso verranno indicati gli importi relativi. Si precisa che tali cifre sono indicative, in quanto l'effettivo importo da rimborsare dipenderà da possibili importi a debito dell'utente per fatture non pagate, oltre ad interessi ecc.

 

> CALCOLO DEI RIMBORSI <